Trasporto conto terzi e conto proprio

Pubblicato il 13 novembre 2013

Conto terzi e conto proprio sono due attività distinte. Eppure, siccome tutto quanto serve per esercitare il trasporto in conto terzi è molto di più rispetto a quanto occorre per effettuare conto proprio, ne consegue che il secondo non può svolgere il primo, ma il primo ha titolo per svolgere il secondo.
Il principio, in questi termini, lo aveva espresso lo scorso 30 maggio (con sentenza n. 13725) la Corte di Cassazione. Adesso anche l’Albo Gestori Ambientali si uniforma a tale decisione, al punto che il Comitato nazionale di tale Albo ha accolto il ricorso proposto da un’impresa avverso la decisione della competente Sezione regionale di non inserire nell’iscrizione all’Albo ai sensi dell’art. 212, comma 8, del D.Lgs. 152/06, un veicolo immatricolato a uso di terzi. L’impresa ricorrente risultava essere proprietaria di detto veicolo adibito a uso di terzi ed essere in possesso del relativo titolo abilitativo.

Al riguardo, per giustificare la decisione viene citato tale passaggio della citata sentenza della Cassazione: «Per l’esercizio dei due tipi di attività (in conto proprio e per conto terzi n.d.r.) sono effettivamente previsti, dagli articoli 31 ss, della legge 6 giugno 1974, n. 298, provvedimenti abilitativi distinti. Tuttavia, come ha osservato il Giudice di pace, quello relativo al trasporto per conto di terzi ha contenuto più ampio ed è subordinato a condizioni e requisiti più rigorosi. Può quindi essere considerato senz’altro comprensivo anche del trasporto per conto proprio, che rappresenta un minus, sicché risulta ultroneo pretendere che chi ha già ottenuto il titolo ‘maggiore’ si debba munire anche dell’altro, per poter svolgere un’attività che l’articolo 31 lett.b) della legge citata, definisce come ‘complementare o accessoria nel quadro dell’attività principale’».

tratto da http://www.uominietrasporti.it/

Scegli Pool Ecologia per...

Bonifiche ambientali

Smaltimento rifiuti solidi

In ottemperanza alle norme dettate dal D. Lgs. 152/2006 (testo unico ambientale) Pool ecologia può provvedere con propri mezzi e personale altamente qualificato alla bonifica di siti inquinati in virtù dell’iscrizione alla categoria 9D dell’albo nazionale dei gestori ambientali.

Rifiuti industriali

Servizi trasporto rifiuti

In virtù delle iscrizioni alle categorie 1E, 4C, e 5E dell’albo nazionale gestori ambientali, Pool Ecologia provvede con propri mezzi e operatori alla movimentazione, carico e trasporto di rifiuti industriali presso impianti di smaltimento o recupero.

Amianto

Servizi bonifica amianto friabile

Pool ecologia, relativamente alla problematica dell’amianto, offre servizi al cittadino eseguendo sia la micro raccolta di manufatti già rimossi e confezionati (nei limiti e con le modalità previsti dalle leggi attualmente in vigore) sia la totale gestione della bonifica provvedendo anche allo smontaggio.

Coperture e linee vita

Ricoperture

Pool Ecologia, grazie all’esperienza maturata negli anni offre ai propri committenti soluzioni mirate di copertura, sapendo suggerire i materiali più indicati per ogni tipo di esigenza.

Fotovoltaico

Fotovoltaico

Pool Ecologia è all’avanguardia anche nel nuovissimo mercato delle energie da fonti rinnovabili. A partire dal 2009, in collaborazione con partner qualificati, l’azienda ha cominciato ad installare impianti fotovoltaici di considerevoli dimensioni.

Serbatoi interrati

Serbatio interrati

Nell’ambito della vasta gamma di servizi ambientali offerti, Pool Ecologia si occupa anche della dismissione di serbatoi interrati.

Pulizia e sgombero capannoni

Pulizia e sgombro capannoni

Pool Ecologia, in virtù della propria esperienza nel campo della gestione dei rifiuti, è in grado di organizzare con propri mezzi e operatori lo sgombero di capannoni ed aree industriali.

Consulenze

Consulenze

Vieni a trovarci presso i nostri uffici. Il personale ti accoglierà e ti consiglerà in ogni tuo bisogno. Anni di esperienza a tuo servizio ti assicureranno un facile disbrigo di ogni pratica.